Cap.Trieste - Rif Coldai m 2200
Civetta-Moiazza - Veneto
Escursionismo, EE
disl. 1300
durata 4 giorni

Roberto "Buzz" roberto@sacom.net
1° - Lungo la parete nord-ovest
Trekking per Escursionisti esperti, con attrezzatura e allenati. Consigliato all'inizio dell'estate o in presenza di neve una piccozza e un cordino. Cartografia Tabacco 1:50000 foglio 4 Il trekking è previsto per 4 giorni. Avvicinamento: dal versante Est - S.S 203 - da Listolade (678 m frazione pressapoco a metà strada fra Agordo e Cencenighe) attenzione alle indicazioni per una stradina asfaltata che conduce, inoltrandosi per la Val Corpassa, in 5 km circa a Capanna Trieste (1135 m tel 0437-660122 14 posti letto) dove è possibile parcheggiare e anche mangiare, bene e a prezzi abbastanza modici (info 2001). Dalla Capanna Trieste parte ogni anno di solito la terza domenica di luglio, la Trans-Civetta, corsa di montagna fino a Palafavera in valzoldana (18 km). Tenerne conto perché alberghi e rifugi sul percorso (Vazzoler, Tissi, Coldai) sono pieni e prenotati da tempo. Nella giornata dedicata al viaggio si può in realtà pernottare al rif. Vazzoler direttamente (1.a), ad 1,30 h di cammino da Capanna Trieste: il sentiero è assolutamente poco impegnativo. 1° Giorno (da Capanna Trieste al Rif. Coldai) 1.a - da Capanna Trieste a rif Vazzoler 580m 1,30 h (1714m 0437-660008) Da Capanna Trieste si prosegue lungo la sterrata che costeggia il torrente. In 15 minuti circa si raggiunge la sbarra, alla testata della valle. La vista sulla Torre Trieste e sulla Torre Venezia è stupenda. Si sale per numerosi e facili tornanti fino al Pian delle Taie, incontrando sia la deviazione (sula dx) per il rif. Carestiato, sia, poco dopo, per il sentiero 558, che si inoltra verso il Van delle Sasse, nel cuore della Civetta. Altri 20 minuti e si arriva al rif. Vazzoler, splendido rifugio, in posizione incantevole, ricco di storia alpinistica, punto di partenza per le cordate dirette verso le torri, per le vie Tissi (parete sud della T.Venezia 460m V+) o Carlesso-Sandri (parete sud della T.Trieste 570m VI A1 o VIII-) 1.b - dal rif Vazzoler al rif. Tissi 610m dsl-2,30 h (2250m 0437-721644) Si riprende a camminare, praticamente in piano, ancora lungo la mulattiera su cui corre l'Alta Via 1 fino a Casa Favretti, 1826m, ai piedi dell'impressionate parete sud della Torre Venezia. Si prosegue, in leggera salita, fino a Sella di Pelsa, 1950m, e in breve ci si trova sui ghiaioni del Pian della Lora. Il sentiero prosegue lungo la Val Civetta, sui ghiaioni, con, alla nostra destra, la lunga bastionata rocciosa della mitica parete nord-ovest. Ai 2107m della forcella di Col Rean c'è la deviazione per il rif. Tissi. Volendo si può anche evitare la salita al Tissi e continuare verso il rif. Coldai. 1.c - dal rif. Tissi al rif. Coldai 100m dsl-2,30 h (2135m 0437-789160) Si prosegue dalla Forcella di Col Rean, lungo l'alta via. Con leggeri saliscendi su ghiaione si passa sotto i 1000 metri di una delle pareti che hanno fatto la storia dell'alpinismo. Nella roccia gialla e nera è facile intuire, almeno nel tratto centrale, le linee pulite della via Solleder-Lettenbauer o quella, diretta, della Philipp Flamm, fino all'uscita sulla Punta Tissi. Un brivido, a pensare che domani saremo lassù! A sinistra, lo sguardo corre sulla valle di Alleghe e il suo lago, verde, 1000 metri più sotto. Il sentiero non richiede grande concentrazione. Si può giocare a riconoscere le cime, le pareti, i paesi...ecco la Marmolada... e i bastioni del Sella... Poi, dalla Forcella Col Negro 2249m, ci affacciamo sul blu del lago Coldai. Lo aggiriamo tenendoci sulla destra, scendendo e poi risalendo leggermente alla Forcella Coldai, dove ci appare il gigantesco Pelmo, e in 10 minuti siamo al Coldai, dove pernotteremo. In totale, da Capanna Trieste, prendendocela comoda, con tutte le soste possibili per ammirare e fotografare, possiamo calcolare 7 ore. Di meno se non siamo passati per il Tissi.



Tappe (4)

Lavori in corso...

indietro