Monte Confinale m 3370
Alpi Retiche - Lombardia
Escursionismo, E
disl. 1300 m totali
durata 6 h 15'

Radice Giuliano doramarkus1@virgilio.it
Monte Confinale e Cima della Manzina dall'Albergo dei Forni
Da S. Caterina Valfurva (SO), si raggiunge con stradina a tratti un po' ripida e stretta l'Albergo dei forni (m.2178, ampi parcheggi). Si percorre per un breve pezzo il sentiero per il Rifugio Pizzini finche', in prossimita' di un tornante, si seguono a sinistra le indicazioni (cartello in legno) per il bivacco Del Piero. Si procede per un lungo pezzo in falsopiano, passando poco sopra delle baite isolate, finche' i cartelli non ci invitano a dirigerci verso destra (nord). Il sentiero dapprima ci porta in una conca percorsa da un ruscelletto, poi risale un ripido pendio erboso. Si passa nei pressi di un minuscolo laghetto e poi, sempre verso nord, si raggiunge il ben piu' grosso Lago della Manzina. A questo punto, prestando la massima attenzione ai segnali che tendono un po' a perdersi, si va verso sinistra (ovest). Camminando tra le pietraie che hanno ormai preso il posto dei pascoli, si procede per un po' in direzione ovest per poi curvare bruscamente a destra ad imboccare il vallone della Manzina in fondo al quale, su una selletta tra il Monte Confinale (a sinistra) e la Cima della Manzina (a destra), sono gia' visibili i colori giallo-rossi del bivacco Del Piero (m. 3180). Lo si raggiunge e poi a sinistra per cresta (nevai fino a stagione inoltrata, comunque non difficile in quanto la cresta e' larga) si raggiunge la cima del Monte Confinale (m.3370 - 3h 15' dalla partenza) che costituisce un eccezionale punto di belvedere sia sulla triade Zebru'-Gran Zebru'-Ortles, che da qui appaiono veramente vicinissimi, sia sulle vette che contornano il Ghiacciaio dei Forni. Solo il Cevedale e' parzialmente coperto dalla vicina Cima della Manzina che, volendo, si puo' salire in breve tempo. Scendiamo dunque alla selletta del bivacco e, tagliamo in diagonale il pendio di sfasciumi puntando alla vetta che raggiungiamo in ultimo per una specie di breve canalino roccioso (m. 3318 - 1 h dalla vetta del Confinale). Si ritorna per la via di salita, al cospetto della stupenda parete nord del Tresero. Commenti: escursione paesaggisticamente eccezionale. La via di salita alla Cima della Manzina non e' obbligata (volendo si puo' salire anche seguendo la cresta), io ho descritto quella che ho percorso e che mi sembra la piu' intuitiva e facile.


Lavori in corso...

indietro