Cevedale m 3769
Alpi Retiche - Gruppo Ortles-Cevedale - Lombardia
Alpinismo, F
disl. 1600
durata 8 h 30'

Radice Giuliano doramarkus@virgilio.it
via normale dall'Albergo dei Forni (con salita al Zufallspitze)
Dall'Albergo dei Forni (m.2170), raggiungibile da S. Caterina Valfurva (SO) per stradina asfaltata un po' ripida e tortuosa, si segue il sentiero che percorre la Val Cedec e in 1h e 15' porta al Rifugio Pizzini (m.2706). Da qui si scende leggermente passando di fianco a dei piccoli laghetti e poi ripidamente su pendio morenico talvolta innevato si raggiunge il rifugio Casati (m. 3251 - 1h 15'dal Pizzini). Se l'innevamento e' molto marcato il sentiero d'accesso e' piu' a destra e sfrutta un ripido scivolo nevoso (il tracciato in questo caso e' comunque sempre ben pistato e non presenta mai problemi). Dal Casati, che puo' essere usato per spezzare la salita in due giornate, si percorre su traccia solitamente ben pistata il ghiacciaio in direzione della nostra montagna. Si procede in leggera salita fino a portarsi sotto la cresta. Si supera di solito senza alcun problema la terminale e tramite un ripido scivolo (presenza spesso di ghiaccio vivo, un minimo di attenzione) si raggiunge la cresta e da qui a destra facilmente sulla cima (m. 3769 - 1h 15' dal Casati). Per chi ne ha ancora, suggerisco di raggiungere anche l'altra vetta del Cevedale; ritornati sui propri passi, si prosegue sulla cresta aggirando eventualmente un risalto roccioso e in circa 40' dalla cima principale, superando da ultimo delle facili roccette, si e' in cima al cosiddetto Zufallspitze (m. 3757 - croce metallica che invece e' stranamente assente sulla vetta principale). In questo tratto si incrociano gli alpinisti che salgono al Cevedale dal rifugio Larcher. Si torna sui propri passi e si ritorna ai Forni sul percorso dell'andata, accompagnati in discesa dalla visione della sublime piramide del Gran Zebru'.


Lavori in corso...

indietro