Sass Rigais m 3025
Dolomiti - Gruppo delle Odle - Alto Adige
Escursionismo, EEA
disl. 900 m
durata 6 h (di cui 2h - 2h 30' di ferrata)

Radice Giuliano doramarkus1@virgilio.it
via ferrata
da S.Cristina (Val Gardena - BZ), si sale con la funivia al Col Raiser (m. 2125) e da qui si seguono le numerose indicazioni che ci portano ad attraversare i bellissimi prati di Cisles fino a portarci sotto le pareti rocciose delle Odle. Sempre seguendo i cartelli, verso est fino ai piedi del Sass Rigais, dove si trovano le indicazioni per i due percorsi attrezzati, quello sud-ovest, che utilizzeremo al ritorno, e quello est. Si sale percio' ripidamente un ghiaione fino a portarci alla stretta bocchetta che separa il Sass Rigais dalla Furchetta. E' gia' chiaramente visibile la croce di vetta della nostra montagna. A sinistra ci portiamo all'attacco della ferrata, che, senza particolari difficolta', supera un primo dosso, risale con l'aiuto di pioli un tratto di parete e poi, per canaloni e tratti su terreno ripido e franoso solo parzialmente assicurati, ci fa raggiungere la vetta (m. 3025 - circa 3 h dalla partenza). Attenzione nell'ultimo tratto all'elevatissimo rischio di caduta sassi!!! Bellissimo panorama su Gruppo del Sella e Sassolungo. La discesa avviene seguendo la ferrata sud-ovest che percorre un aereo ma breve tratto di cresta e poi affronta una serie di facili saltini rocciosi. In ultimo i segnali tendono un po' a perdersi (attenzione), ma, senza problemi e, al limite, tagliando direttamente per sfasciumi e poi per prati, si torna al sentiero ai piedi delle Odle e da qui alla funivia. Commenti: ferrata facile ma attrezzata discontinuamente. Svolgendosi interamente su terreno detritico, l'uso del casco e' assolutamente obbligatorio. I soci CAI usufruiscono di un piccolo sconto sul prezzo della funivia (portarsi la tessera).


Lavori in corso...

indietro