Grand Combin de Grafeneire m 4314
GRAND COMBIN - Val d' Aosta
Alpinismo, III, PD+
disl. 1300
durata 2 giorni

Buzz roberto@sacom.net
L'Himalaya dietro l'angolo
Situato nelle Alpi Pennine occidentali, lontano dagli altri 4000 delle Alpi Pennine, il Grand Combin è uno splendido massiccio isolato che si alza appena a nord della cresta di confine e che forma anche un collegamento tra i massicci più elevati delle Pennine e il gruppo del Monte Bianco. Il Grand Combin è una montagna alpina nel senso più completo e più bello del termine. Gli avvicinamenti ai rifugi sono lunghi e si svolgono attraverso vallate solitarie e splendide, e dai rifugi alla vetta la distanza è ancora molto lunga. Anche le vie di salita più facili propongono dei problemi all'alpinista, a cominciare da quella scelta per la prima salita nel 1857. La via di questa ascensione, attraverso il Corridor del versante nord, è tecnicamente facile, ma è minacciata da un muro di seracchi che scaricano senza preavviso delle valanghe di ghiaccio. Salire per qusta via è un pò come giocare alla roulette russa. Per questo si consigliano altri itinerari, che sebbene più difficili tecnicamente, presentano meno pericoli oggettivi. Difficolta: tra le due vie dall'Italia che iniziano dal rifugio Amianthe, quella per la cresta Sud Est è AD-, cone le difficoltà su roccia e ghiaccio (passi di III, un pendio a 50°) concentrate nell'ultimo aereo tratto di cresta. Il percorso per la Spalla Isler e il Versante Sud è PD (neve fino a 45° e passaggi di II) sia che lo si affronti dal rif, Amianthe che si parta dalla Cabanne di Valsorey (in questo caso la discesa dalla spalla è esposta alla caduta di sassi dalle ore calde). La cresta Ovest è un pò più difficile (PD+/AD-) con passaggi di II e III, terreno misto e roccia marcia. Impegno: la salita da Glacier al Rif. Amianthe comporta 1430 metri di dislivello, quella da Bourg-St.Pierre alla Cabanne di Valsorey è di 1400 m. la salita dal Rif. Amianthe alla vetta per la Cresta Sud Est (1500 metri di dislivello) richiede 6/7 ore, quello dallo stesso rifugio per la Spalla Isler e il Combin de Valsorey 6/7 ore. Se si inizia dalla Cabanne de Valsorey dislivello e tempi sono un pò minori (1300 metri 5/6 ore. Per la Cresta Ovest occorrono 6-7 ore. Pericoli: Il Glacier de Mont Durand può essere molto crepacciato, l'itinerario della Cresta Sud Est è esposto nel tratto centrale alla caduta di sassi e ghiaccio. Il percorso per la Spalla Isler è soggetto alla cadute di sassi su entrambi i versanti (quello di Valsorey è il peggiore) e può essere valangoso con molta neve nel pendio che precede il Combin de Valsorey . Qualche sasso può anche cadere nella salita la Col du Meitin. La cresta sommitale ha di solito delle gigantesche cornici sul versante meridionale. In tutte le vie ci sono lunghi tratti su terreno ripido da superare sia in salita che in discesa e questo rende indispensabili resistenza e sicurezza di piede. Carte: le migliori sono le CNS 1:25.000 n. 1346 Chanrion e n. 1366 M.Velan. In alternativa si può utilizzare la ICG 1:30.000 Valpelline Escursioni, in vendita solo nella zona. Via di Accesso: da Aosta per la statale del Gran San Bernardo, poi (per il rif. Amianthe) a destra fino a Valpelline, poi in direzione di Ollomont e Glacier (1549) dove la strada finisce; invece, per la Cabanne de Valsorey, occorre invece superare il tunnel e scendere sul versante svizzero. Il sentiero inizia dall'alpeggio di Cordona (1842 m). Salita al Rif. Amianthe: da Glacier si segue la mulattiera che supera il torrente, si alza con percorso assolato e prosegue con una lunga serie di svolte fino alla Conca di By (2009) e agli omonimi alpeggi, raggiunti sa una strada sterrata. Quindi il sentiero prosegue per valloncelli e pendii morenici. Un ultimo tratto di roccette (superabili per un camino o per le placche a sinistra) porta al rifugio Amianthe (2979 CAI CHIAVARI 42 posti, gestito da luglio a metà settembre, tel. 0165 521020) In base alle condizioni della montagna si potrà poi scegliere fra 2 itinerari diversi (eventualmente anche accompagnati da una guida) Salita alla vetta per la Cresta Sud est: dal rifugio Amianthe si sale per tracce di sentiero e nevai al Col d'Amianthe (3308 m) e si prosegue attraverso il Glacier du Mont Durand, lasciando a sinistra le tracce per il Col du Sonadon, fino ai piedi (3650 m) della grande rampa detritica e nevosa che porta alla Cresta Sud Est. Si sale la rampa (nevai, tracce di sentiero), la si lascia per seguire lo sperone roccioso alla sua destra, e poi si obliqua a destra su rocce rossastre fino a raggiungere la cresta (4000 m circa). Si continua sull'elegante cresta di neve fino ai piedi (4200 mt) di un salto roccioso alto 40 m. Lo si supera a sinistra per un ampio camino (II e III-, spesso con vetrato). Dal terrazzo all'uscita del camino si continua per la cresta (prima di roccia poi su neve) fino alla base del muro di neve della vetta. Lo si supera sinistra (40 m 50° e anche più) e si esce in vetta al Combin de Grafeneire (4319 m). Salita alla vetta per la Spalla Isler: dal rifugio Amianthe si raggiunge (vedi sopra) il Glacier du Mont Durand, si sale al Col du Sonadon (3540 m) e si prosegue per un ripiano del ghiacciaio fino alla crepaccia terminale (spesso ampia) e poi per un ripido pendio fino alla Spalla Isler (3650 m) dove sorge il Bivacco Musso. Dalla cabanne di Valsorey si raggiunge lo stesso punto salendo per tracce e nevai fino al Col du Meitin, e deviando poi a destra (3300 m circa) su facile terreno misto (attenzione: caduta di sassi nelle ore più calde) fino al ripiano della Spalla. Da qui si risale un primo monotono pendio di neve o sfasciumi, si passa a destra di un canalino inciso fra due torrioni e si continua su terreno via via più ripido fino a poca distanza dell'ultima sella nevosa (4095 m) della Cresta Ovest. Aggirati a destra dei salti si sbuca in vetta al Combin de Valsorey(4184 m). verso destra lungo l'ampia e facile cresta nevosa, si scende alla sella (4132 m) e si risale al Combin de Grafeneire (4314 m) Discesa: la più semplice e sbrigativa è di solito quella per il Combin de Valsorey e la Spalla Isler.


altre info:
http://robuzz.supereva.it/combin/

Lavori in corso...

indietro