Grigna Settentrionale m 2409
Prealpi lombarde - Gruppo delle Grigne - Lombardia
Escursionismo, EEA
disl. 1000 m circa
durata 6h 30'

Radice Giuliano doramarkus1@virgilio.it
ferrata CAI Mandello
Le 2 Grigne, poste subito alle spalle della città di Lecco, sono, assieme al vicino Resegone, il terreno su cui escursionisti e alpinisti lecchesi e milanesi muovono i primi passi. La vetta della Grigna Settentrionale, la + alta e per questo chiamata famigliarmente "Grignone", è caratterizzata dalla presenza di un rifugio, il Biroschi, che può essere raggiunto con itinerari escursionistici di diversa difficoltà e durata, tra cui anche una facile via ferrata, che percorre la cresta del Sasso dei Carbonari. L'accesso e la discesa sono qui brevemente descritti, in quanto si rimanda all'itinerario collegato proposto da Serena, di cui questo è in pratica una variante. Accesso: Raggiunta la località di Esino Lario (LC), si prosegue su strada fino al Rifugio Cainallo e al successivo aprcheggio alla fine della strada (1400 m circa). Da qui al rifugio Bietti su sentiero segnato (1h 30'). Dal Bietti si prosegue diritti, attraversando alcuni canalini, verso il Sasso dei Carbonari, ad un primo bivio si va a sinistra (a destra si va al Rifugio Elisa per il canalone di Val Cassina), poi a destra, si risale un dosso erboso per raggiungere la cresta. Si scende brevemente ad un intaglio per facili roccette e si raggiunge l'attacco (30' dal Bietti). Descrizione: la ferrata inizia con una ripida placca che viene superata mediante una scala. Successivamente i cavi ci aiutano quando la pendenza diminuisce. Si raggiunge una zona erbosa che si percorre su sentiero. Si superano poi in seguito una serie di saltini rocciosi, sempre intervallati da tratti di sentiero. L'attrezzatura è solo parziale, per cui ogni tanto bisogna ricorrere a della facile arrampicata, mai comunque esposta (qualche passaggino anche di II). Si procede in tutta tranquillità ammirando il panorama su Lago, veramente noevole. Un masso con la scritta "fine" ci comunica che siamo arrivati alla Bocchetta di Releccio, dove si incrocia il sentiero che sale dal Colle di Balisio alla vetta del Grignone, caratterizzata dal visibile rifugio Brioschi, che in breve si raggiunge (2h dall'attacco - 2409 m). Discesa: varie possibilità, tutte indicate da cartelli ai bivi (ottima segnaletica) A) tramite la via "Guzzi" o la via del caminetto al rifugio Bietti e di qui al parcheggio seguendo la via di salita B) volendo realizzare un anello completo,si torna passando dal rifugio Bogani e da qui al parcheggio In ogni caso, difficoltà E/EE, durata sulle 2h30'


Lavori in corso...

indietro