Zuccone Campelli (Canalone dei Camosci) m 2174
Campelli - Lombardia
Escursionismo, EE
disl. 534
durata 5 ore

Diani Andrea dianiandrea@yahoo.it
Zuccone Campelli : canalone dei camosci e traversata
 
L'itinerario si svolge al confine tra le provincie di Lecco e Bergamo, anche se la partenza e l'arrivo avvengono nel lecchese. Si parte da Barzio (m.769) dove la funivia dei Piani di Bobbio porta a 1640 m. permettendo di risparmiare due ore di salita. Si attraversano i Piani fino al rifugio Lecco, posto sotto il circo roccioso dei Campelli. Dal rifugio per sentiero si punta verso la bastionata rocciosa, dove è ben visibile il Canalone dei Camosci. Poco oltre un piccolo sentiero , all'inizio poco visibile, si stacca da quello principale (segnavia per lo Zuccone Campelli su un sasso) e raggiunge il ghiaione alla base del canalone. Si risale il ghiaione (tratto un pò noioso) e si raggiunge un punto tra il Canalone dei Camosci (a sinistra) e quello della "Madonnina" (a destra). Imboccato il Canalone dei Camosci lo si sale scavalcando blocchi di roccia aiutandosi con le mani. La salita non è mai pericolosa ma occorre fare attenzione a non smuovere sassi. Si sbuca così sulla cresta tra lo Zuccone Campelli (a sinistra) e lo Zucco di Pesciola (a destra), impiegando circa 1.30 ore dai Piani di Bobbio. Per raggiungere la cima dello Zuccone si deve scendere un intaglio con l'aiuto di una catena (buoni appigli) e risalire brevemente per ghiaie e roccette. Il ritorno può svolgersi sul versante opposto compiendo così la traversata della montagna. Raggiunto lo Zucco di Pesciola (m.2130) si divalla per sentiero tra i prati fino ai rifugi Cazzaniga-Merlini (m.1888) e Nicola (1.30 ore dalla cima). Da qui si può rientare ai Piani di Bobbio per il "Sentiero degli Stradini", un sentiero attrezzato piuttosto facile. Noi invece scendiamo ai Piani di Artavaggio, per stradina in 0.30 ore. Poichè la funivia era chiusa (estate 2002) la discesa a Barzio avviene per sentiero. Questo inizia, dapprima poco visibile, subito accanto alla "Casa degli escursionisti lecchesi" posta circa 200 metri prima della stazione della funivia. Con 1.30 ore di discesa decisamente noiosa si arriva a Moggio. Da qui in corriera si rientra a Barzio Nella foto : panorama dallo Zucco di Pesciola verso lo Zuccone Campelli, il Pizzo dei Tre Signori e più lontano il Monte Disgrazia


Lavori in corso...

indietro