Rifugio Coda, Punta Sella m 2315
Monte Mars - Piemonte
Escursionismo, E
disl. 700
durata 2.30 ore

Diani Andrea dianiandrea@yahoo.it
Rifugio Coda e Punta Sella
 
L'itinerario si svolge alla testata della valle Elvo ma la partenza avviene da Oropa. Da qui infatti la funivia permette di guadagnare quasi 700 metri di dislivello. Il percorso si sviluppa sul lato piemontese della cresta di confine con la Valle d'Aosta. Il rifugio è situato a 2280 metri, proprio sulla cresta, un pò più a nord e più in alto rispetto al Colle di Carisey (m.2132). Da queste parti passa anche la GTA (Grande Traversata delle Alpi piemontesi). Accesso. Da Biella raggiungere Oropa e lasciare l'auto nei pressi della funivia o del Santuario. Descrizione dell'itinerario. Con la funivia si sale da Oropa (m.1180) fino al rif.Rosazza (m.1850). Da qui si comincia a camminare. In salita verso sudovest si toccano prima il lago del Mucrone (m.1902) poi l'insellatura detta Bocchetta del Lago (m.2026; 30 min.). Qui si ha davanti il resto del percorso: non è una camminata turistica su prati ma si attraversa una vasta zona di rocce rotte e canalini che obbligano ad una continua ginnastica. Da qui è stata scattata la fotografia, che mostra sul centro-destra la Punta Sella, al centro l'ampio Colle di Carisey e a sinistra il gruppo Mont Bechit-Mombarone. Dalla bocchetta il sentiero perde quota fino a circa 1800 metri, poi sale gradualmente al rifugio Coda (m.2280; totale 2.30 ore). In due punti ci sono anche catene metalliche per maggior sicurezza nel superare dei canalini. Raggiunto il rifugio, se la giornata è bella, la vista è molto ampia sulle montagne della Valle d'Aosta. Per ammirare un panorama un pò più vasto è consigliabile salire, in pochi minuti e per tracce di sentiero, fino alla Punta Sella (m.2315), modesta sommità posta immediatamente a nord del rifugio e a sud del più conosciuto e massiccio monte Mars (m.2600).


Lavori in corso...

indietro