Testa della Tronche m 2584
Grande Rochère - Val d' Aosta
Escursionismo, E
disl. 950
durata 2.30-3 ore (salita)

Andrea62 dianiandrea@yahoo.it
Traversata Mont de la Saxe - Testa della Tronche
 
Accesso Da Courmayeur seguire la strada della Val Ferret fin poco oltre Plampincieux. L'inizio del sentiero per il rifugio Bertone è presso un ponte sulla destra, alle case di Neyron, dopo il camping "Grandes Jorasses" e prima del campo da golf. Descrizione L'interesse dell'itinerario è principalmente panoramico sulla catena del Monte Bianco, ma anche le zone attraversate sono verdissime. Il Mont de la Saxe è un panettone erboso. Più marcata invece la Testa della Tronche. I sentieri fanno parte del ben più ampio Giro del Monte Bianco (Tour du Mont Blanc). L'itinerario più breve per il Mont de la Saxe parte dalle case di Neyron (m.1623) in Val Ferret. Il sentiero, dopo due ampie svolte, percorre un lungo tratto in leggera salita che offre un eccezionale panorama esteso dalla vetta del Monte Bianco (vedi fotografia), con la parete della Brenva e la cresta di Peutérey, fino alle Grandes Jorasses che stanno proprio di fronte. Raggiunta la cresta del Mont de la Saxe (1.15-1.30 ore) è possibile portarsi all'alpeggio dove si trova il rifugio Bertone scendendo leggermente sulla destra. Qui si arriva anche con un buon sentiero che parte da Courmayeur (località Villair). Una rude impennata porta sulla groppa del Mont de la Saxe da cui per prati ci si porta alla base della Testa Bernarda. Sfiorata questa sommità il sentiero raggiunge la più alta Testa della Tronche(1.15-1.30 ore; totale 2.30-3 ore). Discesa E' possibile ritornare per lo stesso itinerario oppure scendere per uno dei valloni che incidono il gruppo della Grande Rochère, in particolare quelli di Armina o di Malatrà che sfociano in Val Ferret e permettono altre visuali sulle cime del gruppo del Bianco. Occorre innanzi tutto scendere al vicino Col Tsapy (m.2436); da qui si prosegue a sinistra all'Alpe di Sécheron (m.2260) e quindi si raggiunge la Val Ferret lungo il vallone di Armina, sbucando in località Pra Sec e tornando al punto di partenza per la strada di fondovalle (2.30 ore); il ritorno per l'Alpe di Sécheron (m.2260) , il Pas d'entre deux sauts (m.2524) e il vallone di Malatrà, passando per il rifugio Bonatti, è descritto in un itinerario collegato; se invece si è partiti da Courmayeur si potrà ritornare dal col Tsapy lungo la Val Tsapy (3 ore).


Lavori in corso...

indietro