Punta d' Arbola m 3235
Lepontine - Piemonte
Sci-Alpinismo, MSA
disl. 1500
durata 4-5 ore

Viki vichi@libero.it
Punta d' Arbola - dal Lago Sabbioni
Attraverso la strada della Val Formazza si arriva con l' auto fino a Riale, dove spesso fino a tarda primavera ci sono delle ottime piste da fondo. Si percorre l' altopiano seguendo la strada estiva che porta fino alla diga di Morasco, e da questa costeggiare il lago ( lato destro) fino alla stazione della funivia dell' ENEL. Da qui si scende brevemente e si inizia a salire un profondo e ripido canalone (Rio Sabbione). Questo è l' unico punto veramente delicato e a rischio di slavine di tutta la gita ,mi raccomando quindi di salirlo molto presto al mattino e con neve sicura, d' estate invece c' è un ripido ma facile sentiero sul costone destro. Fuori dal canalone, si arriva senza problemi fino alla diga del Lago Sabbione, dove oltre alla casa dei custodi, ci sono ben 2 rifugi ( rif. Mores e Somma Lombarda) solitamente chiusi in inverno-primavera . Da qui si passa vicino alla diga e si scende sul lago ghiacciato solitamente ben ben percorribile fino a Maggio inoltrato. Si percorre il lago puntando direttamente verso l' ampio ghiacciaio dell' Arbola, su molte vecchie guide viene consigliato di attraversare il lago e poi di portarsi sul ghiacciaio da un passaggio a destra, ma a tutt' oggi con buon innevamento e a causa dell' impoverimento del ghiacciaio nella sua parte frontale, si può arrivare sullo stesso passando a sinistra evitando così il vecchio percorso (valido solo per le salite estive) che comportava un ripido e complicato passaggio in diagonale. Una volta sul ghiacciaio, si punta direttamente alla vetta senza un percorso obbligato ( in tarda stagione o con scarsa neve occhio ai crepacci) le pendenze si mantengono moderate fino all' ultimo tratto abbastanza ripido di circa 150 mt che porta sulla cresta della vetta (passare in diagonale verso sinistra per evitare la cornice) e, se le condizioni sono buone, si arriva con gli sci direttamente alla croce di vetta. Tempo di salita da Riale con gli sci 4-6 ore. Lo stesso percorso (d'estate si passa su di un sentierino sul lato destro del lago) vale d' estate, anche se sconsiglio la salita in tarda stagione (fine agosto-settembre) dato che i numerosi crepacci e il ghiaccio vivo rendono molto complicata la salita. Che dire, anche se non è la più alta l' Arbola è considerata la Regina della val Formazza ,e vale decisamente la fatica di salirla.


Lavori in corso...

indietro