MASSICCIO DEL TOUBKAL m 4060
atlante marocchino - toubkal - altro
Sci-Alpinismo, BSA
durata 10 giorni

espo firn@katamail.com
giro sci alpinistico toubkal
 
INQUADRAMENTO GENERALE MASSICCIO DEL TOUBKAL – ALTO ATLANTE La zona in questione si trova a circa un’ora e mezza di autovettura da Marrakech. Il punto di partenza per tutti gli itinerari descritti è il villaggio di Imlil e i suoi sobborghi, Mzikene e Aroud, dove si trova un po’ di tutto per organizzare le escursioni. La roccia del massiccio è vulcanica ed offre anche bei pilastri di roccia, purtroppo molto discontinui;abbiamo visto comunque diversi posti dove si possono realizzare bellissimi itinerari di misto. Come morfologia parecchie sono le analogie con le nostre Alpi Giulie per i ripidi canali o il gruppo del Brenta per certi ampi valloni e le cime piatte. La prevalente esposizione a nord dei pendii e la ripidezza dei versanti impediscono una trasformazione immediata della neve, nonostante che la latitudine e la notevole insolazione diano una grande sensazione di caldo, in assenza di vento, già dalla prima mattina. Perdurano così le lastre da vento laddove i depositi si formano durante le perturbazioni, mentre sui pendii erosi il gelo notturno forma delle croste da fusione notevoli. Nell’insieme il pericolo da valanghe a lastroni con distacco provocato non sembra essere elevato in quanto comunque la formazione di strati di scorrimento ed instabilità è decisamente difficile; pericolo da non sottovalutare comunque, vista la ripidezza dei pendii ed i forti venti nei 2/3 giorni seguenti le perturbazioni. Esse durano solitamente un paio di giorni, giungendo in prevalenza dai quadranti occidentali e quindi, essendo cariche dell’umidità dell’oceano atlantico, portano precipitazioni abbondanti e forti venti. Sono proprio i forti venti, con il loro perdurare, il vero ago della bilancia per la quantità di neve presente e per la godibilità delle ascensioni. La neve sciabile nel periodo febbraio marzo, parte dai 2800 – 2900 metri, il che permette di fare tutte le salite e di arrivare al rifugio quasi con i muli e in pedule. In annate maggiormente nevose invece la neve può iniziare prima, anche a 2000 metri permettendo al salita delle forcelle che si affacciano sul fondovalle. DESCRIZIONE SCHEMATICA ITINERARI SCI ALPINISTI REALIZZATI Per le quote e i dislivelli vedi tabella 1. IMLIL– RIF. NELTNER da 4.30° 6.00 ore, Da Imlil si risale la valle stretta lungo un sentiero fino al villaggio di Aroud (si può arrivare in auto o a piedi anche lungo la comoda strada sterrata che con ampi tornanti sale per il versante sinistro orografico). Da qui si percorre l’ampia piana detritica e si sale per il sentiero lungo la destra orografica della valle che porta comodamente al villaggio santuario di S’Chamharouch (posto miracoloso per la cura dell’impotenza e della pazzia in genere, purtroppo riservato ai musulmani) con pendenze mai eccessive guadando in ultimo per un comodo ponte il torrente. Dopo il villaggio il sentiero prosegue ripido fino a quota 2600 e, stando sempre sulla sinistra orografica, si incontrano alcune caratteristiche banconate di roccia rossastra che invitano ad una meritata sosta. Proseguendo si incontra la neve in presenza di un ripido traverso esposto a nord attorno ai 2900 metri di quota. Qua i muli vengono scaricati e si porta in spalla, eventualmente facendosi aiutare dai portatori, il materiale per ancora un’ora di cammino fino al rifugio. NOTA: l’accesso e l’utilizzo del rifugio è soggetto a prenotazione preventiva e in quel periodo è sempre pieno. Cameroni con materassi (portarsi il sacco a pelo) Acqua da potabilizzare Uso cucina e gas a pagamento Tessere CAI riconosciute (reciprocità sconto 50%) 2. RIF. NELTNER – TIZI N’OUGANE 2.30 ore, dal rifugio seguire la valle principale, superando una caratteristica strettoia che porta ad una conca da cui per l’evidente vallone soprastante in forcella dove si lasciano gli sci. (volendo si può per roccette salendo a destra raggiungere la cima del Timesguida, soluzione poco raccomandabile e remunerativa. bella gita di acclimatamento che è consigliabile abbinare alla seguente. 3. TIZI N’OUANOUMUSS 1 ora, scendere dal TIZI N’OUGANE e tenere la destra orografica passando sopra la strettoia. Superata la strettoia si sale l’evidente pendio soprastante raggiungendo la forcella. Ottimo il panorama sulla sud est del Toubkal con i suoi pilastri simili alla cresta Signal al monte Rosa, nonché alle gite del versante sinistro orografico della valle principale. 4. RIF. NELTNER - JEBEL TOUBKAL ore 4.00 Lasciato il rifugio si sale per 50 metri di dislivello poi si attraversa il torrente e traversando verso valle ci si immette nel canalone che con pendenza prima sostenuta poi più dolce e da ultimo decisamente ripida porta alla sella del Toubkal. Dalla sella con ampio giro verso sinistra per ghiaione e cresta in cima. Con buon innevamento si scende con gli sci dalla cima senza difficoltà. Spesso purtroppo i forti venti spazzano la neve e si può scendere solo dalla sella posta a quota 3800. Panorama immenso. La classica gita per eccellenza dell’Alto Atlante. 5. RIF. NELTNER - AKIOUD ore 3.00 + 30 minuti Dal rifugio lungo la valle principale alzandosi un centinaio di metri ed imboccando, a quota 3350 circa il primo evidente canale sulla sinistra orografica, stretto e ripido, che porta ad un ampio pendio con pendenza moderata che va risalito verso sinistra lasciando sulla destra un’evidente forcella (continuazione morfologica del canale iniziale). Il pendio va risalito fino alla biforcazione di due canali. La cresta si raggiunge per il canale obliquo a destra. Dalla forcellina di cresta per i pendii non sempre innevati del versante nord per ghiaioni e roccette. in cima. Scesi alla forcella e calzati gli sci si scende per il ripido canale fino alla biforcazione vista in salita e si risale quindi a piedi o con le pelli al COL DE L’AMGUIRD altri 100 metri di dislivello, da dove si scende per il versante opposto passando sotto il canalino del RAS N’OUANOUKRIM e per un canale ripido ci si ricollega all’itinerario che scende dal TIZI N’OUGANE. Bella gita varia con panorami sul Toubkal e sul deserto. 6. RIF. NELTNER - RAS ‘OUANOUKRIM – TIMESGUIDA ore 4.00 Dal rifugio si percorre la prima parte dell’itinerario che conduce al TIZI N’OUGANE; usciti dallo stretto canale si svolta a destra per salire un altro ripido e stretto canale che porta su un ampio pendio. Si punta ora all’evidente stretto e ripido canale nord est incastrato fra le rocce che porta direttamente alla sella posta 10 metri sotto la cima del RAS’ OUANOUKRIM. Lo si risale superando una caratteristica strettoia e giunti in sella a destra in cima. Dalla sella proseguendo in direzione opposta si scende ad un’ampia conca da cui si raggiunge facilmente la cima del TIMESGUIDA, piatta ed ampissima. Ritornati alla sella si scende il canale, la prima parte fino sotto la strettoia è molto ripida per cui in caso di dubbio meglio lasciare gli sci alla base della strettoia, e gli ampi pendii sottostanti ritornando al rifugio. Questo itinerario è decisamente più impegnativo degli altri, anche se ricompensa la fatica con la salita di 2 cime sopra i 4000, ottimi panorami ed una sciata tecnica ed impegnativa. 7. IMLIL - RIF DI TACCHEDIRT ore 5.00 Da Imlil si segue la strada sterrata che con ampi tornanti porta al TIZI N’TAMATERT, poi sempre per sterrata si divalla costeggiando a mezza costa la montagna in direzione nord e si giunge al paese di OUANE SE KRA. Si risale la destra orografica della valle per comodo sentiero giungendo al rifugio di Tacchedirt posto nel paese omonimo. Qua l’elettricità deve ancora arrivare. Ottima la visuale sulle gite successive. 8. RIF DI TACCHEDIRT - IGENOUANE ore 5.00 Dal rifugio proseguire per i viottoli del paese sempre in quota abbassandosi in una vallecola per passare il torrente, visibile un caratteristico tubo per l’acqua, proseguire in falsopiano portandosi sulla sinistra orografica della valle e dopo 10 minuti risalire una traccia per raggiungere l’imbocco di un’ampia valle, caratterizzata da una cascata poco sopra che si supera a destra. Intersecando più volte il torrente si sbuca sopra uno stretto canale sugli ampi pendii a quota 2800 circa dove noi abbiamo incontrato la neve. Seguire logicamente i pendii soprastanti compiendo un giro a sinistra e poi a destra per raggiungere la sella sotto la cima ed infine raggiungendo facilmente l’anticima e poi per crestina con roccette eventualmente senza sci la cima. A detta di molti questa è la gita più bella del Marocco e secondo noi da sola merita tutto il viaggio. 9. RIF DI TACCHEDIRT - TIZI LIKEMT ore 4.00 Come per l’IGENEOUANE giungere alla prima valle evidente e proseguire sempre in falsopiano per ampie tracce fino ad una costruzione in muratura. Da qui per traccia evidente in salita sulla destra orografica risalire l’ampio vallone prima a piedi e poi con gli sci giungendo senza particolari difficoltà in forcella. Si può proseguire a sinistra o a destra raggiungendo cime di 3600 senza difficoltà. Bel panorama sulla parte est del massiccio del Toubkal. INFORMAZIONI UTILI  GESTIONE LOGISTICA: ABDERRAHIM ID BOUSSALEM (ABDOU) IMLIL – BP 28 ASNI – MARRAKECH – MAROC 00212/067/234851 idboussalem@yahoo.fr fornisce tutta la logistica: trasporti, prenotazioni, il cibo, la cucina, il dormire a Imlil con competenza e simpatia a prezzi decisamente onesti.  ALBERGHI A MARRAKECH Cercare in RUE BANI MARINE ce ne sono diversi, ma merita rivolgersi ad Abdou anche per la prenotazione.  MANGIARE A MARRAKECH Restaurant du progress in rue bani marine 20; ottima cucina marocchina, pulito porzioni abbondanti ad ottimi prezzi. Bar Bianco nella via accanto subito a sinistra di una pasticceria molto lussuosa. Ottimo yogurt berbero e dolci marocchini prezzi incredibili.  VARIE Per l’acquisto dei souvenir conviene fare tutto ad Imlil, molto più conveniente e simpatico che a Marrakech e in più si aiuta a vivere la gente di montagna. Le cascate di Ouzoud e l’arco di roccia di Imi-n-Ifri a circa 160 km da Marrakech meritano una visita, dopo tanto granito un po’ di calcare fa bene alla vista….!  ALTRE POSSIBILITA’ SCI ALPINISTICHE Abbiamo adocchiato un’area per uno sci alpinismo esplorativo sempre a quota 4000, ma questa sarà un’altra storia.  CARTOGRAFIA JEBEL TOUBKAL 1:50.000 e 1:100.000 MINISTERO AGRICOLTURA MAROCCHINO Si possono acquistare in Italia, ma purtroppo oltre ad essere care sono anche imprecise e graficamente poco chiare. Il 50.000 è proprio sbagliato topograficamente. Noi abbiamo raccolto dati col GPS elaborati con Ozi Explorer, ma fortunatamente l’orografia è tale che una carta schematica è sufficiente per orientarsi anche con la nebbia. CIMA QUOTA DISLIVELLO SALITA tipo salita tizi mzik 2489 600 E rif toubkal neltner 3200 1500 E tizi ouagane 3750 600 SA tizi ouanoums 3680 300 SA toubkal 4167 1000 SA akioud 4010 800 SA col de l'amguird 3850 120 SA ouanoukrim 4083 800 SA timesguida 4089 150 SA tizi ouanoums 3680 500 SA discsea a imlil 1800 E tizi tamatert 2380 750 E iguenouane 3877 1500 SA tizi likemt 3620 1300 SA tizi n'aguersioual 2077 400 E


Lavori in corso...

indietro