VAL LEVENTINA -- VIA DEL VETERANO m 1927
Alpi Retiche - Ticino (CH)
Alpinismo, 6a
disl. 1000
durata 7,30 ore

Will will80@sassbaloss.com
VAL LEVENTINA -- VIA DEL VETERANO
 
Una volta superata la dogana seguire l'autostrada in direzione del passo del Gottardo ed uscire a Quinto (circa 85 Km.). Girare a sinistra e successivamente ancora a sinistra. Si attraversa un piccolo centro abitato, una galleria e la strada inizia ad essere in discesa. Girare a sinistra seguendo il cartello per Osco, a circa 2 Km da questo bivio si incontra il paese di Freggio. Parcheggiare poco prima della chiesa e seguire la strada che attraversare il paese sulla sinistra. La strada diventa sterrata e un po' in discesa. Appena spiana si nota un bivio, seguire il sentiero in salita. Sul masso c'è una scritta sbiadita "vet via". Da qui in pochi minuti si arriva all'attacco. 1° tiro: salire verticalmente su placca appoggiata (30 mt. 3c) 2°-3° tiro: per facili rocce fino alla sosta successiva (75 mt 3b) 4° tiro: salire leggermente a sinistra con facili movimenti fino ad una placca. Nella prima parte della stessa si riesce a sfruttare una piccola fessura, poi aderenza (35 mt 4c) 5° tiro: verticalmente fino alla sosta (30 mt 3c) 6° tiro: risalire qualche metro e poi deviare a sinistra su un bel traverso esposto ma ben ammanigliato. Poi portarsi vicino alla parete verticale per completare la traversata sfruttando un'ottima fessura. Sosta su pianta (40 mt 3c) 7° tiro: salire verticalmente 5 mt fino allo strapiombo (5c) facilmente aggirabile a sinistra. Proseguire poi con facile traverso a sinistra fino alla sosta (35 mt) 8° tiro: salire verticalmente per affrontare il passaggio più difficile della via in un piccolo diedro. Poi uscire tenendo al destra e risalire una placca al termine della quale si trova la sosta. (45 mt 6a/A0) 9° tiro: facile traverso verso sinistra (20mt 3c) 10° tiro: verticalmente su placca dapprima appoggiata e appigliata ma che nella parte superiore si rivela di totale aderenza (35 mt 4c) 11°-12° tiro: dalla sosta scendere per un paio di metri le facili roccette per poi salire verticale fino alla sosta successiva (55 mt 3b-3c) 13° tiro: impegnativo traverso a sinistra poco appigliato. Cercare di stare alti nella prima metà per abbassarsi nella seconda (ossia da dove c'è un cordino inserito in un fix, ovviamente vietato tirarlo!!!) proseguire poi fino ad una pianta dove fare sosta (45 mt 5a) Dal 14° al 23° tiro la via si svolge con difficoltà sempre contenute senza mai superare il 4b. Dalla sosta su pianta è necessario proseguire a sinistra un po' di metri evitando di farsi ingannare della prima serie di fix che si trova (è la variante). 14° tiro (variante): proseguire per pochissimi metri a sinistra e attaccare ai primi fix che si vedono salire in verticale su bella placca. Passaggio delicato in aderenza e molto verticale poco prima della sosta (45 mt 5b+) 15° tiro(variante): sempre in verticale su placca leggermente più appoggiata. La parte alta offre 2 fessure. Arrivare fino alla pianta a lato della quale si trova la sosta (30mt 5c) 16° tiro(variante): salire dritti fino al primo chiodo, poi piegare leggermente a sinistra ed infine risalire tutta la placca molto verticale. (30mt 5c+) 17°-18°-19° tiro(variante): alla fine del 16° tiro non abbiamo trovato più nulla di attrezzato. Probabilmente è possibile salire fino al bosco sommitale tramite un sentiero che si intravede, comunque noi abbiamo proseguito su roccia attrezzando 3 lunghezze di circa 35 mt l'una con difficoltà contenute (II-III). Attenzione alla roccia perché non essendo molto frequentata è abbastanza ricoperta da muschio. DISCESA Nel bosco cercare una traccia di sentiero da seguire verso destra (faccia a valle) che in poco meno di due ore conduce alla sorgente d'acqua vicino all'attacco della via. Tenere presente che il sentiero non è molto comodo ed è assolutamente da evitare in caso si sia fatto buio perché si potrebbe cadere dai numerosi precipizi sui quali si affaccia. Qualora si decida per la calata in doppia tutte le soste (comode) sono attrezzate con anelli per la calata.


altre info:
http://www.sassbaloss.com

Lavori in corso...

indietro