Alpi Giulie m 2160
Alpi Giulie - Friuli
Escursionismo, EE
disl. 1000

Flavio
Velika Baba
Ecco una cima simpatica ai margini meridionali del gruppo del Canin posta sul confine Italo-Sloveno. Per raggiungere il punto di partenza bisogna arrivare in Val Resia,isola linguistica molto particolare con tradizioni veremente diverse dal resto della regione e della Slovenia.La Val Resia e'facilmente raggiungibile dal'autostrada A23 prendendo l'uscita Gemona o Carnia e seguendo le indicazioni per Tarvisio,a uncerto punto dopo il bivio per Moggio Udinese c'e'un bivio a destra con indicazioni Val Resia,prenderlo e risalire tutta la valle fino alla fine,attenzione da meta'valle strada molto stretta e con gli ultimi metri veramente molto ripidi. Dal parcheggio si prende la forestale per Casera Cxoot che si raggiunge in pochi minuti e da qui prendere il sentiero 642 che porta a Casera Berdo di Sopra(raggiungibile anche dalla strada un paio di km prima del parcheggio con il sentiero 731);da qui prendere a destra il sentiero 731 che porta al bivacco CAI Manzano posto sotto una parete. Dal bivacco si prende sempre il 731 che porta al Passo Di Infrababa Grande,il sentiero su tracce,molto ripido e ben segnato,e'piu'impegnativo di quello che sembra pero'passa sempre per i passaggi migliori anche se ogni tanto sembra che vada verso qualche salto di roccia oppure bisogna usare le mani per qualche breve tratto(prestare attenzione in discesa su qualche passaggio). Giunti al passo,si piega a destra seguendo sempre i segnavia che portano in cima con difficolta'minori di prima,prestare attenzione a un pezzo di crestina,comunque il percorso non e'proprio obligatorio.Per la salita calcolare tre ore e mezza anche se sono 1000m di dislivello piu' o meno,dipende molto dalla difficolta'che trova uno per salire al passo e dal camminare su terreno non battuto dal passo in poi. Il panorama e'bloccato solo a nord-ovest dal M.te Sleme e Lasca Plagna,mentre si puo'ammirare tutto l'altopiano del Canin,le Giulie Orientali,le Prealpi Giulie con la Valle dell'Isonzo,la pianura e a ovest in primo piano Zuc Dal Bor e Amariana con dietro tutte le Carniche. La gita la sconsiglio d'estate per il caldo meglio l'autunno o tarda primavera-inizio estate quando e'andata via la neve,anche se fatta con la neve dovrebbe essere una bellissima gita ma con difficolta e pericolo perche' la salita al passo oltre a essere molto ripida ci sono diverse slavine perche' diversi tratti del pendio e'composto da placche rocciose che favoriscono lo scorrimento delle valanghe.


Lavori in corso...

indietro